• EN
  • DK
  • FR
  • DE
  • NL
  • Italiano
  • החופשה שלכם בלבה של איטליה היפה

ANTICA
TENUTA LE PIANE


L'Antica Tenuta le Piane si trova all'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Per gli ospiti ci sono tante diverse possibilità di svago.
Le giornate passano in fretta alla Tenuta!
Gli amanti dello sport e del benessere possono praticare diverse discipline, oppure concedersi una giornata di relax al mare o alle terme. Ricca l’offerta anche per chi ama le vacanze culturali.
La Tenuta, infatti, si trova proprio nel cuore delle Marche, una regione ricca di storia e di arte, con moltissimi luoghi da visitare di grande interesse. Specialmente nel periodo estivo, nella zona si svolgono manifestazioni culturali e folkloristiche che spesso hanno la loro origine nei secoli passati e che offrono uno spaccato della storia e delle tradizioni locali.





PARCO DEI SIBILLINI



Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini si estende per oltre 70mila ettari a cavallo tra le regioni Umbria e Marche ed è nato nel 1993. È caratterizzato dalla presenza di moltissime vette che superano i 2000 metri e tra queste la più alta è il Monte Vettore (2.476 metri). Nel versante orientale dei Monti, quello marchigiano, si trovano le valli dei fiumi Aso, Tenna e Ambro, che insieme al Nera sul versante occidentale costituiscono il sistema dei fiumi del Parco. Presenti anche due laghi il Fiastra (artificiale) e il lago di Pilato, situato a 1940 metri d’altezza sotto la cima del Vettore.

Ricchissima la flora che annovera soprattutto cerri, aceri montani, castagni, lecci e faggi. La fauna comprende 50 specie di mammiferi, tra cui il lupo, l'istrice, la martora, l'arvicola delle nevi e il capriolo recentemente reintrodotto, e 150 di uccelli, tra i quali l'aquila reale, il falco pellegrino, il gufo reale, lo sparviero, il picchio muraiolo, il fringuello alpino. Oltre 20 le specie di rettili e invertebrati; tra queste ricordiamo la vipera dell'Orsini e il chirocefalo del Marchesoni, il piccolo crostaceo che vive esclusivamente nel lago di Pilato.

Su richiesta la proprietà organizza visite guidate al Parco.
Tra le escursioni più interessanti nella zona segnaliamo:
- Visita al Lago di Piastra
- Itinerario Infernaccio/Eremo di San Leonardo/Cascata del Rio
- Visita al lago di Pilato
- Monte Sibilla (dove la leggenda situa il misterioso antro) - Monte Vettore (la vetta più alta dei Sibillini)
Per ulteriori informazioni sul Parco e sulle escursioni si può consultare il sito ufficiale www.sibillini.net
Una mappa dettagliata del parco: qui

-Torna su


SPORT&BENESSERE



Sci
Per chi ama lo sci invernale, a soli 15 km dalla Tenuta si trovano 
gli impianti sciistici di Sarnano-Sassotetto. Sette le piste di discesa 
a disposizione degli sciatori di tutti i livelli, nove gli impianti di risalita. 
Per ulteriori informazioni www.sarnanoneve.it
Sul versante umbro dei Monti Sibillini, si trova invece il comprensorio di Ussita-Frontignano con 14 km di piste.
Info su www.ussita-frontignano.com

Altri sport
Nuoto. Per gli amanti del nuoto sportivo, a 6 km - a Sarnano - c’è una piscina coperta di 25 metri. 
- Tennis. I campi sono a 6 km, ad Amandola e a Sarnano. 
Equitazione. A circa 10 km c’è il maneggio “Le querce. 
Bicicletta. La proprietà mette a disposizione degli amanti delle passeggiate 
in bici la possibilità di utilizzare gratuitamente alcune mountain-bike. 
Ciaspole e nordic walking: a Bolognola, 15 km dalla Tenuta, opera un maestro di queste discipline.
Golf. A 25 km, in località Petriolo, c’è un campo a 9 buche.

Terme
A Sarnano si trova uno stabilimento termale, in funzione dal 1933, dove è possibile fare inalazioni, bagni, fanghi ed anche trattamenti estetici e riabilitativi. Le acque scaturiscono da tre fonti: la Terro, con acqua sulfurea, è indicata per malattie otorinolaringoiatriche, respiratorie, cutanee, ginecologiche, artrosiche, gastriche 
ed epatiche. Le altre (San Giacomo e Tre Santi) forniscono acque bicarbonato-calciche utili nella cura di malattie dell'apparato digerente, del fegato, dei reni 
e delle vie urinarie. Le terme si trovano in viale Baglioni 14 a Sarnano (telefono 0733/657274, fax 0733/658290).


MARE



D'estate, gli ospiti Tenuta possono spostarsi verso le spiagge della “verde riviera picena”, tra le più attrezzate di tutto il mare Adriatico.
Le più vicine sono Porto San Giorgio e Pedaso, a circa  50 km, raggiungibili attraverso le strade statali 210 e 433.
Porto San  Giorgio può vantare la Bandiera Blu, testimonianza della presenza  di un mare pulito e dell'attenzione ad un turismo sostenibile.
A meno  di 80 km si trova San Benedetto del Tronto, la località più prestigiosa della riviera marchigiana, con la sua favolosa >b>"Riviera delle Palme".


ARTE E CULTURA



L'Antica Tenuta le Piane si trova proprio nel cuore delle Marche. I centri più vicini sono Amandola e Sarnano. Grazie alla posizione al confine fra le province di Ascoli, Macerata e Fermo, gli ospiti possono facilmente raggiungere altri centri molto interessanti dal punto di vista artistico e culturale, ad esempio Camerino, citta' universitaria ricca di storia; Recanati il borgo natio di Giacomo Leopardi: Tolentino.
Città e borghi storici sono pronti ad accogliere i visitatori con l’inconfondibile fascino delle atmosfere medievali e rinascimentali.

-Torna su



SHOPPING



Spacci aziendali
Per chi non rinuncia allo shopping, nella zona sono presenti gli spacci aziendali di importanti marche di abbigliamento e calzature. Tra questi:
- Armani (a Matelica)
- Nazareno Gabrielli (a Tolentino)
- Tod’s (a S.Elpidio a Mare)
- Regain (a Montegranaro)
Per un elenco completo www.spaccimarche.com

-Torna su



GASTRONOMIA



Prodotti tipici
La cucina della zona mette insieme i sapori della civiltà pastorale con l’arte della norcineria. Il formaggio più importante è il pecorino, 
ma si trovano anche ricotte (fresche o stagionate) e, in misura minore, caprini o misti.
In queste terre si producono anche salumi straordinari: coppe di testa, lonze e capocolli, salami lardellati, prosciutti. Tra i prodotti della terra, 
il Parco offre molte varietà di mele, tartufi, funghi, castagne (marroni), ceci, cicerchie. Eccellenti le produzioni di miele, le farine (di grano, 
di granoturco e di roveja), il pane cotto nel forno a legna, biscotti. 
Ottimi i due tradizionali “fine pasto” della zona: il Mistrà e il Vin cotto.

Gastronomia locale
Tra i piatti più famosi della cucina della zona:
le Olive ascolane (olive verdi tagliate a spirale, farcite con un ricco ripieno a base di carni miste e salumi, quindi ricomposte, impanate e fritte);
il Ciaùsculu (salame confezionato con carne suina piuttosto magra tritata fine, poi aromatizzata all'aglio e ben pepata); 
la Zuppa di cicerchia (ricetta antichissima, per una minestra che aggiunge alle cicerchie anche fagioli e ceci);
Vincisgrassi (piatto simile alla lasagna al forno, ma riccamente condito con ragù, besciamella, rigaglie di pollo e lardo);
la Porchetta alla marchigiana (maiale arrosto imbottito con finocchio selvatico, molto aglio a spicchi interi, rosmarino, sale e pepe, il tutto imbevuto di vino bianco secco);
il Pollo alla maceratese (pollo in casseruola, condito con le rigaglie 
e l’uovo); 
la Serpe (dolce di pasta frolla ripieno di mandorle, cacao e rhum); 
i Caciuni (dolci di pasta sfoglia imbottita di pecorino); 
le Ciambelle al mosto

Vini

La zona marchigiana è rinomata anche per alcuni vini doc e docg, 
tra i quali ricordiamo il bianco Verdicchio di Matelica e il Falerio dei Colli Ascolani, nonché il Rosso Piceno e lo spumante rosso Vernaccia 
di Serrapetrona.

-Torna su